Identità

Dal Dicembre 2010, all'esito del processo di riforma avviato dalla Legge 21 Dicembre 1999, n. 508, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania  ha portato a compimento il processo di omologazione rispetto alle altre istituzioni europee di livello universitario, ed è confluito nella European Higher Education Area

L'accordo intergovernativo per la istituzione dello Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore (EHEA - European Higher Education Area) è stato formalmente sottoscritto nella Conferenza interministeriale tenuta a Budapest e Vienna nel Marzo 2010. L'iniziativa era stata lanciata sotto il nome di Bologna Process nel corso della Conferenza dei Ministri dell'Istruzione superiore che si era tenuta a Bologna nel Giugno 1999 sulla base di un'idea elaborata nel 1998 dai Ministri di Italia, Francia, Germania e Regno Unito; oggi l'accordo travalica i confini della Unione Europea, ed i Paesi membri della European Higher Education Area sono 47. L'obiettivo dell'accordo è quello di generare qualità formativa, sviluppo economico e coesione sociale, considerando docenti e studenti come membri di un'unica comunità accademica europea ed incoraggiandoli a muoversi liberamente e ad intraprendere collaborazioni internazionali, sia con istituzioni interne al sistema europeo che con  altre istituzioni appartenenti ai sistemi di istruzione superiore di altre parti del mondo.

Il Conservatorio di Catania si muove in linea con i principi che hanno animato l'accordo europeo ed ha elaborato un piano di modernizzazione ed internazionalizzazione sulla scorta delle linee operative indicate dalla Commissione Europea nell'ambito del piano strategico Europe 2020. Inoltre, il Bellini segue con attenzione e partecipa al dibattito sull'assicurazione della qualità che si svolge all'interno dell'AEC - Association Européenne des Conservatoires, del quale organismo fa parte sin dal 2004 in qualità di membro effettivo.

 

L’offerta formativa proposta dal Conservatorio Bellini è molto ampia e comprende la gran parte dei corsi musicali di livello universitario esistenti nell'ambito europeo:

- i Trienni accademici di primo livello (al termine dei quali si consegue il Bachelor's degree) relativi allo studio della Composizione musicale, del Canto lirico, degli strumenti musicali classici (Pianoforte, Clavicembalo, Organo, Percussioni, Arpa, Chitarra, Violino, Viola, Violoncello, Contrabbasso, Flauto, Oboe, Clarinetto, Fagotto, Corno, Tromba, Trombone), e delle discipline afferenti al Dipartimento di Nuove tecnologie e linguaggi musicali jazz (Musica elettronica e Musica jazz);

- i Bienni accademici di secondo livello (al termine dei quali si consegue  il Master's degree) relativi allo studio della Composizione musicale, della Musica elettronica, del Canto lirico, degli strumenti musicali classici (Pianoforte, Clavicembalo, Organo, Percussioni, Arpa, Chitarra, Violino, Viola, Violoncello, Contrabbasso, Flauto, Oboe, Clarinetto, Fagotto, Corno, Tromba, Trombone);

- in ambito didattico, i Trienni accademici di primo livello in Didattica della musica ed i Bienni accademici di secondo livello per la formazione dei docenti di strumento musicale. 

Accanto ai corsi di livello universitario, l’Istituto Bellini mantiene attivi i Corsi di Formazione Musicale di Base rivolti agli studenti che frequentano contemporaneamente le scuole medie ed i licei, ed aspirano ad acquisire sin dalla più tenera età competenze musicali di alto livello professionale al fine di proseguire gli studi musicali, iscrivendosi successivamente ai corsi accademici triennali sopra citati; anche in questo caso l’Istituto offre la più ampia scelta agli studenti (accanto alla Composizione ed al Canto, è possibile studiare tutti gli strumenti musicali classici).

Nell'Anno Accademico 2015/2016 la composizione del corpo studentesco ha raggiunto un obiettivo programmatico razionale e sostenibile: il 70% di studenti iscritti ai corsi di livello accademico ed il 30% dii studenti frequentanti il "vivaio" dei corsi musicali di livello pre-accademico, per un totale di 703 studenti.

La produzione artistica è strettamente connessa all'attività formativa in campo musicale e ne costituisce il naturale sbocco; pertanto, il Conservatorio Bellini di Catania produce annualmente decine di spettacoli con il coinvolgimento di tutti i gruppi musicali costituiti dagli studenti, con il supporto e la supervisione dei docenti.